10 cose da fare assolutamente a Gattinara

Scopri cosa vedere a Gattinara: un meraviglioso borgo piemontese, crocevia tra la Valsesia, i laghi d’Orta e Maggiore e le grandi città. Terra di riso e soprattutto di ottimo vino

In provincia di Vercelli, sorge uno dei borghi più belli e vivi del Piemonte: Gattinara
A circa 300metri sul livello del mare, un borgo millenario che conserva arte, cultura e tradizione. La terra del vino pregiato ti invita a scoprire i suoi vicoli, le sue piazze e cortili, e le sue chiese, che qui sono davvero tante e una dopo l’altra ci guidano passo dopo passo alla scoperta del paese, come dei fari che sono lì ad indicare la strada.
Gattinara si può immaginare suddivisa in due parti:

  • Il centro del paese, con le sue piazze, le chiese, le attività commerciali, le scuole, i ristoranti e le famose cantine;
  • La parte verde della città anch’essa suddivisa in due zone, il lungo fiume Sesia e le dolci colline coltivate a nebbiolo dove si produce il Gattinara DOCG, conosciuto e amato in tutto il mondo e che viene festeggiato a settembre in occasione de LUVA – la festa dell’uva di Gattinara – la manifestazione che ogni anno richiama in Città decine di migliaia di visitatori da tutta Italia.

Partecipare a LUVA

Un vortice di sapori, un incalzare di suoni, un mix di esperienze quando l’autunno fa ormai capolino. Durante i tre giorni di Festa ci si può immergere nell’approccio locale all’evento fatto di accoglienza, allegria e senso di appartenenza ad una Comunità che coinvolge, che è un tutt’uno con le numerose iniziative che si susseguono e rendono questa manifestazione unica nel suo genere.Il richiamo della Festa dell’Uva di Gattinara non può essere che quell’invito seducente e irresistibile che ogni anno si attende.

Perdersi tra le colline e i vigneti

Passeggiare tra i filari è il modo migliore per lasciarsi alle spalle i rumori e l’inquinamento della città. Perdersi e sentire i profumi dei vigneti, rimanere incantanti ad osservare le foglie di vite tinte d’autunno e sorseggiare un buon calice di vino. Queste sono solo alcune delle emozioni che le colline di Gattinara possono regalare.
Solo una raccomandazione: questo è un viaggio da assaporare lentamente oppure di corsa o in bici tra i nostri meravigliosi percorsi collinari e fluviali.

Guardare le stelle dalla Torre delle Castelle

Guardare il cielo e le stelle è sicuramente romantico e non solo la notte di San Lorenzo. Ci ricorda la misura dell’uomo e del mondo e che siamo solamente una piccolissima parte dell’Universo. Per chi vive in città oggigiorno è sempre più difficile godere di queste viste. Basta spostarsi nella location giusta e voilà lo spettacolo può avere inizio. Torre delle Castelle e Castello di San Lorenzo sono il primo approdo dove potersi fermare e osservare ad occhio nudo oppure partecipare ad uno dei nostri eventi accompagnati da professionisti e guide armati di telescopi.

Passeggiare sotto i portici del centro

Gattinara è la città dei portici, un’eredità immensa, da custodire e ammirare passo dopo passo. E’ sempre suggestivo e piacevole passeggiare sotto il porticato, soprattutto d’inverno quando ti ripara dal freddo e dalle intemperie ammirando le piazze, i monumenti e i palazzi storici della città o sostando davanti a vetrine o nei locali più in voga.

Gustare un menu tipico Piemontese in uno dei tanti ristoranti

Dal punto di vista gastronomico la regione piemonte è una delle più ricche e variegate d’Italia: carni, verdure, formaggi, pasta, funghi e tartufi e poi ovviamente i suoi incredibili vini, fiore all’occhiello della tradizione vinicola italiana. Gattinara offre un ventaglio di possibilità enogastronomiche di rara varietà in luoghi suggestivi come i tipici e pittoreschi cortili del centro, agli ambienti più intimi e ricercati.

Assaporare il Gattinara DOCG

L’assaggio è di un rosso robusto che conquista anche i più scettici con il suo carattere intenso e la sua incomparabile eleganza. Vino Doc dal 1967 e DOCG dal 1990. Come tutti i vini da uve Nebbiolo anche il Gattinara si riconosce per il colore intenso, per il profumo di viola e frutti rossi. Se per il Gattinara il disciplinare prevede 24 mesi di invecchiamento in botti di rovere, per il Gattinara Riserva sono necessari almeno 35 mesi di invecchiamento in legno. Questo fa del Gattinara uno dei grandi vini da invecchiamento italiani. Vieni a scoprire questa piccola denominazione del Piemonte, deve essere presente nella cantina di chi ama il Nebbiolo!

Visitare l’Enoteca Regionale

E’ stata inaugurata il 10 luglio 1999 e ha la propria sede in Villa Paolotti, caratteristica costruzione della fine del secolo XIX, con una magnifica corte interna ombreggiata da un tiglio centenario.Promuove la conoscenza dei Vini locali anche in relazione agli accostamenti con la cucina del posto, valorizzando e promuovendo il territorio, di antichissima tradizione e la coltivazione della vite che è in queste zone sin dal III secolo d.C.

Farsi una foto alla Big Bench

Foto alla Big Bench e aggiungi un timbro nel passaporto delle panchine giganti
La Big Bench di Gattinara è di colore fucsia ed è stata posizionata accanto alla Torre delle Castelle, si affaccia sulla città di Gattinara e alle sue spalle puoi ammirare i vigneti tipici di questa zona e, in lontananza, la catena del Monte Rosa. A disposizione qualche tavolo da picnic e il bar degli Alpini di Gattinara, aperto tutti i fine settimana e ottimo per un ristoro dell’ultimo minuto.

Per rendere la tua visita alle Grandi Panchine ancora più divertente colleziona i timbri di ogni panchina sul tuo Passaporto! Ciascun timbro riporta il logo delle Grandi Panchine ed il nome del paese in cui sono situate. A Gattinara lo puoi ritirare / timbrare presso:
▪ il Bar Crosa, in Via Monterosa a Gattinara – chiuso il Lunedì
▪ gli Alpini di Gattinara, presso la Torre delle Castelle – aperto tutti i fine settimana
Qui le attività che dispongono dei timbri delle Big Bench puoi installare sul tuo smartphone l’applicazione tabUi: qui il link al Play Store Google, qui il link per l’App Store di Apple.

Visitare l'Ecomuseo

L’Ecomuseo di Gattinara è un luogo di conoscenza e tradizione e, al tempo stesso, un luogo di incontro e di sviluppo di nuove idee per la salvaguardia delle tradizioni stesse e per la promozione del territorio, attraverso mostre d’arte e fotografiche, esposizioni e conferenze, sfruttando lo spazio espositivo G’ART già esistente nel complesso di Villa Paolotti.
L’Ecomuseo, inoltre, diventerà il luogo ideale dove insegnare la lingua d’origine, il
Dialetto Gattinarese, in particolar modo alle nuove generazioni, con la creazione di appositi
Corsi di Dialetto curati da appassionati cultori locali.

Divertirsi con le persone del posto

TI ASPETTIAMO A GATTINARA per toccare con mano!

INFORMAZIONI
Corso Valsesia, 119
13045 Gattinara (VC) - Italy
SOCIAL NETWORK